Chi siamo

  • Stampa

 

Finalità e scopi dell’Associazione

L’Associazione intende contribuire allo sviluppo e alla tutela del sistema agricolo, forestale ed ambientale e si propone di tutelare gli interessi professionali e morali degli iscritti e di promuovere il loro aggiornamento e la loro migliore qualificazione professionale.
Essa è un libero organismo culturale apartitico, a carattere volontario, senza finalità di lucro, a base regionale, che si ispira ai principi della solidarietà professionale, sindacale e culturale.

In particolare, gli scopi dell’Associazione sono i seguenti:

a) assumere la rappresentanza collettiva e la tutela morale e sindacale dei laureati delle Facoltà di Agraria;
b) studiare e promuovere iniziative volte a valorizzare l'attività dei laureati delle Facoltà di Agraria;
c) promuovere l'aggiornamento tecnico-professionale dei propri associati e, in particolare, dei giovani laureati, al fine di facilitarne l'inserimento nelle varie attività;
d) svolgere opera tecnica, divulgativa, formativa assistenziale e culturale a favore dell'agricoltura, dell'ambiente e della trasformazione industriale dei prodotti agricoli promuovendo in particolare la formazione e lo sviluppo funzionale di servizi;
e) collaborare allo sviluppo delle tecniche e degli strumenti di informazione in agricoltura;
f) favorire la promozione e la divulgazione della ricerca mantenendo rapporti con le Università, gli Istituti Scientifici, gli Enti ed Organismi pubblici e privati che operano nel settore agricolo e in quelli ad esso connessi;
g) promuovere e partecipare ad incontri e convegni di studio. Collaborare con gli Enti preposti a compiti di programmazione, di orientamento e di indirizzo sia settoriale, sia territoriale;
h) mantenere rapporti di stretta collaborazione con gli Ordini professionali anche allo scopo di sviluppare iniziative di natura interprofessionale ;
i) compilare e tenere aggiornato l'elenco dei laureati delle Facoltà di Agraria residenti nella Regione;
j) esercitare, comunque, tutte le funzioni che possano, direttamente o indirettamente, giovare ai laureati delle Facoltà di Agraria.